Questa informativa sull'utilizzo dei cookie sul sito www.vovinamilano.it è resa all'utente in attuazione del provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali dell'8 maggio 2014 "Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie" e nel rispetto dell'art. 13 del Codice privacy (D.Lgs. n. 196/2003).

AUGURI VO DUONG GORLA - 1997/2017


20 e non sentirli.

Beh, uno a 20 anni effettivamente dovrebbe trovarsi nel pieno della forma, il momento migliore per dare il meglio di se. Si è abbastanza maturi e il fisico risponde bene, però quando si tratta di 20 dell'esistenza di un Club, risulta un'età  considerevole, forse perché è davvero raro trovare club che dopo 20 anni sono ancora in piena attività , con la stessa persona che lo ha fondato e, cosa non da poco, anche con un allievo che questi 20 anni li ha fatti tutti, e continua a farli.

Noi non ci sentiamo vecchi, anzi, prendiamo in considerazione il paragone dell'atleta di 20 anni, e cercheremo di dare il nostro meglio proprio ora, maturi abbastanza per capire dove siamo arrivati, con un'esperienza da comprendere dove poter andare e arrivare, ma comunque ancora giovani per imparare tanto.

Tocca fare molti passi indietro per poter capire da dove nasce VO DUONG GORLA MILANO.

Era il 1° Aprile 1997 quando due istruttori di Vovinam decidono di mettersi in proprio con una palestra di piccole dimensioni, con l'intento di lavorare insieme per il Vovinam e quindi dedicare buona parte del tempo all'insegnamento della loro amata arte marziale in un club tutto loro, e da li partì il primo corso di Vovinam del quartire GORLA di Milano, sul Viale Monza al 185.

I due insegnanti, allora cinture gialle 1° cap (1° dang), erano VITTORIO CERA, attualmente ancora in attività  e responsabile, nonchè¨ maestro del VO DUONG GORLA e MARCELLO ROMAGNOLO, in attività  fino al 2002, quando lasciò l'intera eredità  al suo collega.

Il nome venne dato nell'immediato, GORLA, il quartiere, VO DUONG, il centro di arti marziali in vietnamita, quale nome più appropriato? Tutti i club che c'erano di Vovinam solitamente prendevano il nome dalla città /paese che li ospitavano, il nome spesso era "Vovinam Corsico", "Vovinam Buccinasco", ma fu deciso per primi di utilizzare un nome più vietnamita ancora per rappresentare quello che davvero doveva essere, ovvero un CENTRO DI ALLENAMENTO DI ARTI MARZIALI, un VO DUONG.

Lo spazio a disposizione era davvero poco, la palestra principale usata per il VOVINAM era di circa 40 mq, e ci sono stati anni in cui si arrivava ad allenarsi anche in 25 tutti insieme, e non si sa come pensandoci oggi, ma ci si allenava, ci si allenava per le gare, per esami e combattimento. Si faceva tutto, e fino al 2000, rigorosamente senza tatami, ma su una pavimentazione in legno davvero dura, ma era così, e nessuno si lamentava.

Il primo corso partì nella pausa pranzo, una cosa abbastanza particolare, ma ci fu richiesta, e per qualche annetto questo corso riuscì a funzionare, fino a che, per problemi lavorativi dei praticanti, fu eliminato e gli atleti spostati alla sera, ma perchè parlare prima di questo corso? Perchè da questo corso è venuto fuori colui che è ancora l'unico praticante di Vovinam del VO DUONG GORLA che ancora pratica adesso, ovvero Fausto Contini. Classe 62, attualmente 2° dang, ma potrebbe essere molto più avanti, vero amatore del Vovinam e assiduo praticante, ma non solo, perchè Fausto è un arbitro per Vovinam Viet Vo Dao Italia e non si è mai tirato indietro nel fare nulla in tutti i suoi anni di pratica, dallle gare di tecnica, combattimento, dimostrazioni di forbici, e ad oggi, se non per problemi seri, è difficile che Fausto manchi agli allenamenti.

Già  dall'apertura si formarono corsi serali nonostante il periodo di Aprile non sia una stagione ideale per iniziare un corso di questo genere, ma qualche atleta, incuriosito dall'arrivo in zona di una nuova disciplina, arrivò comunque, tra cui due ragazze, Elena Arcaini, la prima in assoluto tra le ragazze, seguita poi da Elga De Felice, che iniziarono subito in quel periodo e portarono avanti la pratica per molti anni, interotta poi per quello che sono le normali vicissitudini di vita quotidiana, ma rimaste sempre in contatto con il club. Elga per qualche anno, sia nella vecchia che nella nuova sede, fece da assistente ai corsi bambini, poi allontanandosi con la residenza questo divenne impossibile. Durante questi anni si aggiunse anche Gabriele Mori, si allenava a Gessate, ma passò al Vo Duong Gorla quando chiuse Gessate, ora marito di Elga e insieme genitori di un piccolo erede.

I nomi sono tanti. Alcuni atleti provenivano dal precedente corso dell'attuale maestro Vittorio Cera che si svolgeva a Corsico. Da li vennero ad allenarsi atleti come Tomas, Alessia, Maurizio, Giuseppe, Luca... tanti affezionati che decisero anche di farsi chilometri per poter continuare con il loro maestro , perché da li a poco avrebbe chiuso il corso di Corsico per dedicarsi interamente a quello di Milano, il VO DUONG GORLA. Degno di nota fu Michele Frettoli, detto Michelino. Praticante da molti anni a Buccinasco, poi passato al corso di Corsico per poi frequentare in entrambe le sedi del VO DUONG GORLA fino a circa il 2008/2009. Una pratica molto lunga ed intensa, con gare ed eventi di ogni genere, e un nome che quasi tutti ricordano all'interno del club.

Da quegli anni uscirono altre cinture nere (allora erano nere, non gialle), come Cesare Franceschi, anche lui una pratica lunga, continuata per un po' anche nella nuova sede, poi interrotta a causa della distanza dal luogo di lavoro e casa. Cesare arrivò grazie al suggerimento di suo fratello, Vittorio, che inizio prima, ma smise dopo qualche anno.

A settembre si formò il corso serale in modo definitivo, erano corsi doppi, uno tenuto da Vittorio Cera e uno da Marcello Romagnolo, che intanto teneva anche quello dell'ora di pausa

Arrivarono altri praticanti tra cui ricordiamo Massimo Cattai e Lorenzo Corradini, due allievi del maestro Mastrulli quando c'era il corso a Sesto San Giovanni, che decisero di riprendere per la vicinanza a casa loro e continuarono per molti anni, Lorenzo fino all'allora cintura nera e Massimo fino al 2° dang.

Vo Duong Gorla per molti anni restò l'unico club sulla città  di Milano. Era un punto di riferimento per chi volesse fare nel modo specifico la nostra disciplina, quindi raccoglieva praticanti da molte zone, non aveva praticanti solo dalla zona di Viale Monza, ma arrivano davvero da ovunque.

Dopo un anno circa, nella stagione del 1998/1999, il Vo Duong Gorla fece partire il primo corso bambini. Era una novità  per entrambi gli insegnanti, che mai si erano dedicati da soli a questo tipo di insegnamento. Il maestro Vittorio Cera in passato, come prima esperienza di insegnamento, fece l'assistente ai bambini con il suo maestro, il maestro Michele Garofalo, ma mai ebbe un corso per se. Iniziò lui questo corso, ma difficile ora ricordare chi fossero gli allievi del primo anno, sono passati molti anni, e oggi quei bambini sono ragazzi adulti. Ne ricordiamo uno, un bambino appassionato, si chiama Andrea Maroni, praticò

Bambini cresciuti, o comunque che hanno iniziato nella vecchia sede e sono andati avanti fino da grandi, di cui alcuni ancora praticanti, vanno nominati Lisa Ventura, Stefano Giamboni ed Enrico Di Lauro.

Passarono molti atleti giovanissimi e adulti in quegli anni. Alcuni restarono per poco, come sempre accade, alcuni per anni.

Il 2001, dopo un viaggio in Vietnam del maestro Vittorio Cera insieme a sua sorella Chiara, vede appunto il suo ingresso in palestra. Chiara incuriosita dal Vovinam visto direttamente in Vietnam, decide di iniziare la pratica direttamente la, insieme al Gran Maestro Nguyen Van Chieu. Una volta rientrata in Italia, a settembre inizio ad allenarsi in modo molto assiduo, e questo fino al 2012, arrivando fino al 2° dang. Da molti anni era l'assistente ai corsi bambini e grande aiuto nel corso adulti, ma la nascita di Martina, e la distanza dalla palestra, l'ha portata ad interrompere la pratica, che in qualche sporadica occasione riprende per stare nel gruppo dove ancora c'è molta gente che conosce e che si allenava con lei.

Nel corso bambini, nel 2002, arrivò una bambina, Lisa, già  da subito appassionata e determinata e molto supportata dai genitori che tenevano alla formazione di loro figlia, soprattutto perché lei dimostrava già  da subito grande passione. Lisa, classe 1995 non mollò mai. Gare, stage, eventi di qualsiasi genere. Conquistava podi nella tecnica e nel combattimento, sempre attiva e una persona estremamente positiva all'interno del club, senza dubbio un esempio da seguire per molti. Qualche anno fa prese una pausa, un po' dovuta allo studio, un po' perché non è sempre facile riuscire a portare avanti questo tipo di attività  per anni. Ora, anche se poco, resta ancora una praticante del nostro club. Non ha mai perso i contatti anche nei periodi in cui era ferma, e ora che sta diventando una brava fisioterapista, resta comunque un simbolo di questo club.Negli anni VO DUONG GORLA ha ospitato vari eventi con maestri un po' da tutto il mondo.

Per l'Italia è stato spesso un punto di riferimento per corsi di formazione, dato che fino al 2000 è stato l'unico club dedicato interamente al Vovinam, poi furono usate altre sedi più spaziose e adeguate per ospitare tanti atleti.Nel 2001 ospitò il Gran Maestro Nguyen Van Chieu al suo primo viaggio in Italia. Venne con il maestro Patrick Levet, e per quell'occasione si organizzarono allenamenti solo per gli atleti del VO DUONG GORLA sia un'allenamento con cinture gialle provenienti da tutta Italia. Fu un evento unico. Ci ritrovammo con la palestra piena, eravamo strettissimi al suo interno, ma era tanta l'emozione di avere con noi uno dei maestri più importanti nel mondo del vovinam, che avremmo anche solo potuto stare a guardarlo.

Nel 2000 ospitò una piccola delegazione francese capitanata dal maestro Sudoruslan . Si scattarono alcune foto e il maestro ci fece allenare insieme ai suoi più vecchi atleti che erano venuti con se, fu anche quello un grande momento ed esperienza che lasciò un bel tassello nella nostra storia.

Nel 2002 uno dei suoi fondatori, Marcello Romagnolo, aveva lasciato, quindi era rimasto solo Vittorio Cera a portare avanti la palestra e il club. Nel 2004, causa chiusura della palestra, il VO DUONG GORLA, come club/corso di Vovinam, si sposta. Era il 1° dicembre 2004, i corsi si spostano su 2 sedi, il corso adulti principale sulla sede attuale di via Apelle 38 presso la Palestra Leonidas, mentre il corso bambini, dove dentro c'erano atleti che ancora adesso praticano, come appunto Lisa Ventura, Stefano Giamboni, oggi 20enni, si spostò solo per un anno, in via Asiago presso la Palestra La Sfera, c'era anche Enrico Di Lauro, che aveva frequentato un paio di anni nella vecchia sede, anche lui ha vissuto tutti i passaggi per poi lasciare definitivamente qualche anno fa.

Il corso adulti continuò il suo percorso e possiamo ricordare che il 2004 vide l'nizio di due attuale cinture gialle 3° cap (3° dang) che iniziarono nella vecchia sede per pochi mesi, per poi continuare fino ad oggi, e sono Alberto Andriuzzi e Domenico D'Agostino. Sempre presenti, attivi e con la passione dentro, perché quando passi in modo serio i 40 anni e continui ad allenarti, beh, sei simbolo di vera passione. Ciò che può tenerli lontani dal tatami può essere solo il lavoro e impegni importanti, ma per il resto, loro due insieme a Fausto, sono lo zoccolo duro del VO DUONG GORLA.. ciò che oggi, in modo goliardico chiamiamo quelli del geriatrico del Vovinam, ma che vanno presi da esempio da molti giovani. Loro, con una famiglia, un lavoro, nessuna ambizione, sempre in palestra, si allenano, sudano, imparano, si divertono e trasmettono passione.

Il 2004 segna la nuova era del VO DUONG GORLA, ora nome dell'associazione sportiva, ma in origine solo il nome di un club, nulla di più.

VO DUONG GORLA ora è all'interno di una struttura differente, una palestra vera a propria, con spazi ampi e attrezzature, la Palestra Leonidas con l'appoggio fondamentale del suo titolare, Leonardo Savoia.

Il corso nel 2005 si ampliò sia come orari che come scelta. Si aprì il nuovo corso bambini formato da quel corso che si era spostato prima dalla sede storica, che fece un anno in via Asiago e poi si trasferì definitivamente nella sede attuale della Palestra Leonidas.

Già  nel corso su via Asiago arrivarono molti atleti giovanissimi che per anni seguirono il percorso del Vovinam, uno di loro ancora con noi. Possiamo quindi ricordarci di Davide Biscuso, Alessandro Santini, entrambi praticanti per molti anni fino al grado di gialla, e Alessandro Ciotta che ancora pratica, ora cintura gialla 1° cap (1° dang), ebbe il suo rapido inizio in via Asiago, era piccolo, duro pochi mesi, smise, ma nel 2005, quando il corso si spostò in via definitiva in via Apelle, tornò, e oggi ancora si allena intensamente.

Il 2005 ha visto arrivare molti bambini che sono cresciuti dentro qui. I nomi sono tantissimi, ma altri 3 di questi sono ancora presenti. Ormai maggiorenni e quasi maturi (sono ora in 5° superiore); Lorenzo De Oliveria, Luca Adorni e Andrea Grieco. Il gruppo era più ampio, e per molti anni anche Matteo Raso continuò insieme a loro, per poi scegliere di continuare solo con l'atletica, ma ci segue ed in contatto con noi.

Questa nuova generazione del 2005 Lorenzo De Oliveira, Alessandro Ciotta, Andrea Grieco e Luca Adorni, ora molto attiva e unita. Uno dei rari casi di gruppo che continua insieme per così tanti anni. Sono giovani e con tanto futuro, e soprattutto voglia di conquistare il mondo.. almeno il nostro mondo!

Le stagioni continuano, arrivano e vanno tanti atleti, sia nei giovanissimi che negli adulti.

Tra i bambini, ora grandi e che continuano, abbiamo Federico Melzi, del 2001, inizio della pratica nel 2007, ora si avvia ad affrontare l'esame di cintura gialla e ha già  ottenuto grandi risultati nelle competizioni, da gare nazionali fino alla medaglia d'oro all'europeo junior e ora, mentre il Vo Duong Gorla compie gli anni, lui gareggia per la seconda volta nella squadra nazionale.

Giulia Vignati, inizio nel 2008, classe 2000, atleta della nazionale per la seconda volta, anche lei medaglia d'oro nel 2015, amante del combattimento. E poi sempre in quegli anni e ancora in pratica ci sono Olivia Ladogana, Lucia Celle, Tiziano e Pablo Pandocchi, tutti atleti ancora molto giovani ma con 5, 6, 7 anni di pratica alle spalle e continuano ad allenarsi, e le prime due anche in selezione nazionale 2017.

Nel corso adulti, nel 2005 arrivarono i fratelli Laudato, Luca e Daniela. Arrivavano da lontano e ci seguirono per anni, fino alla cintura gialla e continuarono, poi il lavoro, famiglia, distanza, ci ha separati, ma solo sotto l'aspetto di pratica, i contatti non sono mai mancati in tutti questi anni. Anche Angelo Rinaldi si unì al gruppo in quegli anni, provenendo da un'altra disciplina, arrivò fino alla gialla e qualche anno fa interruppe la pratica.

Nel 2007, agli inizi, arrivarono i fratelli Marinig, Daniele e Davide (detto Dave). Altra nuova era. Da Novate a Milano per allenarsi con noi. Difficile vederli mancare. Gare, eventi, allenamenti.. tutto, sempre presenti. Arrivano insieme alla cintura gialla, poi Dave ci lascia per dedicarsi alla famiglia, ma resta un pezzo di noi, come sempre, o quasi, accade con tutti, ma Daniele continua, ora è 2° dang, e ha conseguito anche un diploma di insegnamento, aiuta nel corso adulti, si allena e fa parte di una delle colonne portanti di questo club.

Nel 2009 e nel 2012 torna il maestro Nguyen Van Chieu in Italia, ed entrambe le volte torna a trovarci in palestra. Sempre un onore ospitare un maestro come lui insieme a noi, e soprattutto vedere come lui ha sempre piacere a stare in mezzo alle persone e tutti i praticanti di vovinam, indipendentemente dal grado che rivestano, sono tutti Mon Sinh.

Nel 2010 al Vo Duong Gorla arriva il primo atleta direttamente dal Vietnam, si chiama Dinh, è uno studente in Italia, è interessato alla pratica del Vovinam che non ha mai avuto l'occasione di praticare nel suo paese è un onore per il nostro club averlo tra noi. Dinh si allena per un po di anni e poi si trasferisce in Francia, intanto arrivano altri studenti vietnamiti, tra cui Trinh, che dopo poco però torna in Vietnam, Hoang, e poi Minh, tutti studenti, e qualche anno dopo, anche se per poco, un altro Minh, lui lavora in Italia, già  cintura gialla in Vietnam nel Bien Hoa, ma dopo poco, causa lavoro, è costretto a smettere, ma è sempre in contatto lavorando lui nel ristorante vietnamita di Milano, e poi ultimo arrivato, ma già  ripartito, e Vu, che purtroppo si è allenato poco, dato che per studio è tornato in Germania, dove completerà  gli studi.

Tra questi ragazzi, uno di loro ha dato grandi frutti. Si tratta di Hoang, arrivato alla cintura gialla nel 2015, una grande passione, ma purtroppo, proprio nell'anno della sua cintura gialla, ha deciso di trasferirsi in Germania, nella città  di Berlino, ma dato che la sua passione per il Vovinam era tanto, insieme al maestro Vittorio Cera e alla collaborazione con al federazione Tedesca di Vovinam, Hoang è riuscito ad aprire un corso di Vovinam proprio a Berlino, in questo modo sta riuscendo a portare avanti la sua passione allenandosi e dando l'opportunità  ad altri di imparare.

Per il Vo Duong Gorla una grande soddisfazione. Inizialmente la sua partenza è stato un momento triste, perdere il primo atleta dal Vietnam che arriva alla gialla, così, appena dopo averla ottenuta, però il risvolto è stato molto positivo, e tutti noi siamo contenti per il risultato ottenuto, anche perché sta svolgendo davvero un ottimo lavoro.

Negli utlimi anni il Vo Duong Gorla ha sfornato molte cinture gialle, alcune hanno smesso, alcune praticano ancora. Una rivelazione delle nuove generazioni fu Giovanni Di Filippo, all'inizo un appassionato al combattimento, infatti partecipò subito a qualche incontro, e poi, dopo qualche anno, con la preparazione alla cintura gialla, si legò molto a Lorenzo De Oliveira, e da li iniziò il loro percorso insieme con la scalata del titolo europeo, conquistato per la prima volta nel 2014 in Polonia e confermato nel 2016 in Svizzera. Insieme, nel 2016 hanno anche ottenuto la qualifica di allenatori sotto l'ente di promozione ASI per il Vovinam.

Abbiamo avuto spesso atleti in competizioni europee, a partire dal 2006 con Lisa Ventura, per poi ancora nel 2010 con Stefano Giamboni, ancora Lisa, Davide Biscuso e Daniele Marinig, nel 2012 ancora Stefano e si aggiunse Elisa Cervetti, poi nel 2014 una bella squadra formata da Stefano Giamboni, Giovann Di Filippo, Lorenzo De Oliveira, Andrea Grieco e Alessandro Ciotta, e poi l'ultimo in Svizzera con ancora Stefano, Lorenzo e Giovanni.

Intanto dal 2015 nasce anche la squadra nazionale junior dai 9 ai 18 anni.

Nella prima edizione partecipiamo con Federico Melzi, Giulia Vignati, Lucia Celle, Andrea Grieco, Alessandro Ciotta e Lorenzo De Oliveira e ora, 2017, altri 5 atleti nella squadra, ancora Federico, Giulia e Lucia a cui si sono aggiunti Olivia Ladogana e Riccardo Verza.

Insomma, non si può dire che l'attività non manchi.

Inoltre in questi anni, il Vo Duong Gorla ha tenuto un appuntamento fisso dal 2003, ovvero le mitiche BOTTE DI NATALE.

Dal Natale del 2003 si decise di organizzare questo goliardico torneo di combattimento, pensato addirittura come "interclub", dove potevano partecipare atleti da ogni centro di Vovinam, e così fu per molti anni. Club da varie zone intorno a Milano venivano al VO DUONG GORLA per partecipare. Il regolamento, dal 2003 ad oggi, è rimasto invariato, vige la regola che vince chi fa più incontri e l'iscrizione si versa portando qualcosa da mangiare che poi viene usato come montepremi finale.

Ultima edizione è stata appunto lo scorso Natale, la 13 edizione, perchè saltammo quella del 2008, per il resto fu sempre fatta.

Nel 2003, in realtà , ma solo per quella occasione, venne organizzata anche una versione estiva, prima di una imminente partenza per il Vietnam, e parteciparono fino a 40 persone da vari club, fu un grande successo, ma non fu portato avanti il progetto estivo ma mantenuto solo quello natalizio.

Nello scrivere questa storia sono tornate a mente moltissime cose, non tutte facili da descrivere e forse servirebbe anche troppo tempo per poterle raccontare, ma senza dubbio venuta fuori l'essenza del nostro club.

Purtroppo mancheranno sicuramente dei nomi, perché¨ non è possibile ricordare tutti, e questo ci dispiace e chiediamo scusa a queste persone non nominate, perché non è il nostro intento.

Tutti coloro che sono passati di qui hanno il nostro rispetto, indipendentemente che siano passati per un giorno o per anni. Li ringraziamo tutti, perchè comunque ognuno ha dato un minimo contributo per far si che che VO DUONG GORLA potesse continuare ad andare avanti e crescere.

 
 
 

Leggendo questa veloce e breve storia, si deve capire cosa VO DUONG GORLA vuole resti della pratica del Vovinam con noi. Non interessa se sei stato un campione oppure una cintura alta, non ci interessa in che modo hai praticato e ancora lo fai oppure no, VO DUONG GORLA vuole creare un legame, che a chi fa piacere, dovrà  e potrà  essere per sempre. Siamo un gruppo, un gruppo unito, ognuno con la propria vita, ognuno con i propri amici ma che ha spesso piacere condividere momenti insieme che vanno anche al di fuori di quello che è la pratica del Vovinam.

Insomma, non solo Vovinam. Il Vovinam è radice di tutto, le persone che frequentano questo luogo diventano  i rami dell'albero Vo Duong Gorla.

I 20 anni del VO DUON GORLA verranno celebrati tutti insieme il 14 Maggio 2017 presso il RISTORANTE VIETNAMITA HA LONG di Piazza IV Novembre 1 a Milano. Ci saranno 70 posti disponibili, e saranno per tutti coloro che avranno piacere a rivivere insieme questi 20 anni.

Non vanno dimenticate persone del Vovinam, esterne al nostro club che hanno contribuito anche solo venendo ad allenarsi, a rendere il nostro club prestigioso.

E quindi vanno nominati tutti i maestri di Vovinam Viet Vo Dao Italia a.s.d.; Giuseppe Pollastro, Luca Marzocchi, il quale ha frequentato molto il club in passato, Andrea Castellani, Monica Scarano, Filippo Pollastro.

In passato sono passati vari maestri italiani, dal maestro Michele Garofalo, al maestro Marco Marco Mastrulli, e maestro Alessio Champier, per anni compagno di gare e allenamento del maestro Vittorio Cera.

Maestri Europei come il maestro Florin Macovei e Le Huu Nghia, maestro Sudoruslan e maestro Patrick Levet.

Vanno ricordati e ringraziati i supporter, ovvero coloro che per anni ci hanno seguito senza praticare e che magari lo fanno ancora. Cinzia, moglie del maestro Vittorio Cera, sempre presente, e poi molti genitori di bambini che sempre hanno dato il loro supporto, su tutti vanno nominati Laura Macchini e Maurizio Giamboni, ma ovviamente anche tutti quei genitori che portando il loro figli a praticare, hanno supportato la nostra arte marziale, grazie anche a voi.

Mi fa anche piacere un ragazzo, un atleta vero, che ha frequentato pochi anni con noi, ma resta ancora molto legato al nostro club. Ora è un atleta agonista di successo nelle MMA, ma ricorda sempre il suo passaggio dal Vovinam e dal Vo Duong Gorla, e questo ci fa molto piacere, grazie a Giuliano Badessa per ricordare sempre la sua breve, ma intensa, pratica di Vovinam.

Ogni persona ha comunque lasciato un segno.

Come dimenticare nella storica sede le notti passate a dormire sul tatami insieme a praticanti da varie città  del veneto, toscana, lombardia perchè poi il giorno dopo ci si allenava tutti insieme. Tutti momenti importanti, molti con persone che non frequentiamo più, altre invece ancora presenti, ma tutte hanno contribuito a rendere questo club quello che è ora.

Un caloroso ringraziamento a tutti, e AUGURI VO DUONG GORLA!

IL VO DUONG GORLA OGGI!

Adulti e bambini